Volersi bene

No, mia cara, questo non è volersi bene. Al contrario. Ma vedi, sono sempre qui sola coi miei pensieri e non ne posso più, quindi penso che qualunque cosa diversa possa valere la pena. Persino un’interazione con qualcuno che non mi vuole bene. Al contrario. Ma anch’io mi voglio un po’ male, sai? Lo so, lo so. Ma vedi, non m’importa poi molto. Che mi tratti male, che non mi meriti, forse un po’, ecco, un po’ quasi mi piace. Non perché me lo meriti, perché non valga niente, ma per noia. Perché non riesco a rendere la mia vita solitaria abbastanza interessante, per questo mi odio. Perché non riesco a scrivere, a fare niente che valga la pena. È per questo, sai, che non mi dispiace essere trattata male. Certo non gli regalerò niente, e lo eviterò se possibile. Certo. Perché sono una persona forte, indipendente, orgogliosa. Quindi preferisco condannarmi alla noia piuttosto che all’umiliazione. O no? Non c’è forse un piacere perverso nell’autodistruzione, nell’autoumiliazione?

Oh, sì che c’è. Ora ti racconto com’è andata.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...